Cass. 29254/2018: attraversare la strada in modo imprudente e in condizioni psico-fisiche precarie, cioè dopo l’utilizzo di stupefacenti e alcol, comporta un “prevalente concorso di colpa” nel caso in cui si venga investiti da un veicolo.

Questo è quanto deciso dalla Suprema Corte con sentenza n. 29254/18, che ha attribuito la responsabilità dell’incidente in misura dei tre quarti alla persona investita poichè, al momento dell’attraversamento, un testimone, ha riferito che la persona travolta dall’auto “puzzava di birra e barcollava” e secondo i Giudici avrebbe dovuto usare la massima prudenza essendo una strada priva di illuminazione artificiale e in ora buia.

document